5 . Trek in Valle delle Ferriere (mezza giornata)

Tra il mare e la montagna, è l’acqua la fonte della vita

La Valle delle Ferriere (mezza giornata)
La Valle delle Ferriere è un’autentica sorpresa che non ti aspetti in una località di mare. In circa 1h30min di cammino, potrai infatti raggiungere un ambiente tropicale, caratterizzato da corsi d’acqua che generano imponenti cascate lungo un canyon che si estende per circa 3 Km.

Storicamente, questa Valle è quella che ha garantito la sopravvivenza di Amalfi dopo la distruzione del grande porto, avvenuta per opera di una mareggiata nel 1250 circa.

Da allora, infatti, Amalfi ha vissuto quasi esclusivamente di produzione di carta e di coltivazione di limoni, rese possibili proprio dalla grande abbondanza d’acqua presente lungo questa Valle, sfruttata attraverso un ingegnoso sistema canalizzazione sia per l’irrigazione dei giardini che per dare forza motrice ad un apparato industriale composto da circa 17 fabbriche, rimaste attive dal 1200 al 1800.

Chi non conosce la Valle delle Ferriere, quindi, non conosce un pezzo importante della storia di Amalfi, al quale è legata anche l’immagine turistica della città, rappresentata in parte proprio dal limone e dalla carta a mano, che sono i suoi principali prodotti tipici.

Durata della passeggiata
La passeggiata completa dura circa 3-4 ore. Questo è il tempo si impiega mediamente per farla tutta e cioè per arrivare alla Riserva Naturale Orientata (RNO), goderne la bellezza e tornare indietro. Complessivamente percorrerai una distanza di 6,4 Km (3,2 Km all’andata ed altrettanti al ritorno) con un dislivello di circa 300 mt, su un percorso costituito prevalentemente da scale. Ovviamente, se vorrai camminare di meno, ti basterà tornare indietro prima di arrivare alla Riserva Naturale Orientata, ma in questo caso non vedrai la parte più interessante di questo sito unico al mondo.

Percorso
Il percorso è quello evidenziato in verde sulla mappa distribuita in reception.
Parte dal centro di Amalfi ed attraversa tutto il corso principale fino a raggiungere il Museo della Carta, del quale si consiglia la visita.
Dal Museo bisogna risalire per circa 30 metri la ripida salita che si trova alla destra dell’uscita e poi prendere la scalinata a destra.
Da questo punto basa seguire i segni bianchi e rossi del sentiero CAI 325 fino alla Riserva Naturale Orientata (RNO).

Abbigliamento
Sono necessarie le scarpe comode ed una bottiglia d’acqua che può essere riempita anche lungo in tragitto, dove si incontrano diverse fontane.

Il Museo della Carta
Si consiglia vivamente di visitare il Museo della Carta prima di iniziare la passeggiata. Lungo il tragitto si trovano infatti i ruderi delle antiche cartiere amalfitane e la visita al museo consente di comprendere esattamente come funzionava questo complesso sistema industriale. Inoltre, avrai la possibilità di fare tu stesso un foglio di carta a mano di Amalfi, che potrai realizzare nel corso della visita guidata che il museo offre a tutti i suoi visitatori, della durata di circa 20 minuti. Presso il museo potrai anche acquistare la vera carta a mano di Amalfi.Il costo dell’ingresso è di 4 € a persona.

Agriturismo Fore Porta (Fuori Porta)
Lungo il percorso, circa a metà strada, troverai questo grazioso agriturismo, gestito ottimamente dalla signora Mena e dalla figlia Silvia.
Potrai prendere un caffè, dissetarti con un’ottima limonata oppure acquistare i prodotti del loro giardino, tutti rigorosamente biologici. Da non perdere le marmellate ed il miele.
Su prenotazione potrai anche organizzare una degustazione a base di prodotti rigorosamente locali.
Altamente consigliato.

Sito web
Per maggiori informazioni consigliamo di visitare il sito www.valledelleferriere.it

 

Verifica Disponibilità
Torna in cima